Albanese - aikidosavegnagoryu

Vai ai contenuti

Albanese

AI KI DO

L'incontro con i maestri Kobayashi, Savegnago, Cognard avviene per la prima volta al Dam di Valdagno nel 1979 in occasione di uno stage organizzato dal Maestro Giampietro Savegnago, con il quale inizierà la pratica nel 1983.
L'Aikido diviene un'attività intensa al suo fianco e Albanese segue gli stage organizzati in Europa, in diversi dei quali è presente anche il Maestro Kobayashi, di cui condivide la filosofia e la pratica per 15 anni (fino alla scomparsa del Maestro),
assieme ad altri allievi come Cognard, Riondet, Mann, Rohrmann, Gonzato. Conteporaneamente, lavora per sei anni intensamente con i maestri Aldo Gonzato, Giampietro Savegnago e Pianezzola Elia.
Nel dojo di Caldogno conosce  Luisa Zaffaina, che sposerà nel 1993 e che oggi è VI Dan AIAKR
(ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE AIKIDO KOBAYASHI RYU); assieme a lei e ai figli continua nella pratica ed organizzazione dell'associazione.
Seguendo il maestro Savegnago in Polonia, Germania, Ungheria  frequenta, anche per approfondire la vastità dell'Aikido, stage con altri maestri giapponesi tra cui personalità importanti come, Tamura, Yamada, Kenjiro Yoshigasaki,
Toshiro Tsuga, Kenzo Egami, Kimura, Yabuchi. Negli anni '80 diviene parte integrante del sistema organizzativo degli stage del maestro Kobayashi conquistandone la fiducia al punto che questi indicherà ad Antonio il nome del Dojo che ancora oggi esiste “WA GO Dojo”  o come soleva dire il Maestro:"dojo dell'armonia della Famiglia", parole chiave della scuola.
Nel 1990 apre il WA GO dojo di Cereda, dove Antonio inizia il lavoro di diffusione dell'Aikido, organizzando da allora progetti world wide, attraverso i dojo meeting (occasioni di incontro e condivisione tra i diversi dojo con l'obiettivo di sostenere progetti di sviluppo nel Terzo Mondo), stage. Partecipa alla fondazione dell'AIAKR , insegna e collabora con i Dojo a Milano, Genova, Varese, in Germania, Ungheria, Messico, Turchia, Marocco, Baku, Arzebaijan, Sint Mataeen, Polonia. Un'amicizia molto viva lo lega tutt'oggi alla scuola di quest'ultimo paese. Nel marzo 2010 viene nominato direttore tecnico nazionale AIAKR dai Maestri Savegnago e Halm, conseguendo il VI Dan a Norimberga nel dicembre 2010. Poco prima di morire il Maestro Savegnago mi conferisce il VII Dan e mi affida la pergamena originale di O'SENSEI consegnata a Kobayashi e poi a Savegnago dallo stesso.
Nel 2013 viene fondata la AIKIDO SAVEGNAGO RYU ASD, in memoria e per volontà del Maestro Savegnago, purtroppo mancato il 3 marzo del 2013; fino alla morte egli ci ha esortati a perpetuare la diffusione dell'AIKIDO, soprattutto nei confronti dei bambini.
L' AIKIDO SAVEGNAGO RYU ASD è iscritta all'AIAKR e ne condivide la filosofia.      


Torna ai contenuti